in

Protezioni solari per capelli per proteggerli dal sole, ecco le migliori da utilizzare

Non solo la pelle, ma anche i capelli vanno curati e protetti con attenzione. Vediamo come non rovinarli durante il periodo estivo.

come proteggere i capelli dal sole
come proteggere i capelli dal sole

Durante tutto il periodo estivo tutti i negozi di cosmetici presentano, tra i prodotti, diversi spray e oli per proteggere i capelli dal sole. Questi prodotti spesso vengono pubblicizzati con sigle poco intuitive, a svolte sulle loro confezioni compare la stessa sigla che si trova anche sulle creme solari: SPF, ovvero Sun Protection Factor, fattore di protezione solare.

L’esperta di marketing e cosmetici Elena Accorsi Buttini ha spiegato che: “l’SPF è una misura riconosciuta dall’Unione Europea per quantificare la capacità di un prodotto di proteggere la pelle dai raggi UVB, quindi non ha molto senso applicare lo stesso standard ai capelli.”

Sempre sulle confezioni di questi prodotti si può trovare anche la sigla HPF, ovvero Hair Protection Factor, che fa pensare a un equivalente dell’SPF per capelli. In verità, come dice l’esperta: “bisogna sapere che in questo caso si fa riferimento a standard stabiliti da enti indipendenti che rilasciano certificazioni ai produttori senza però essere vincolati a un protocollo internazionale.” Quindi la sigla HPF è un’indicazione che nasce da esigenze di marketing per dare più credibilità al prodotto che fino a qualche anno fa non esisteva, infatti non ha niente a che fare con la protezione solare e può significare cose diverse.

L’esposizione dei capelli al sole provoca un danno che è soprattutto estetico. Infatti tutti i prodotti venduti per proteggere i capelli dal sole intervengono appunto a livello estetico con antiossidanti o filtri che proteggono dai raggi UVA e hanno senso per chi si espone molto al sole. L’obiettivo di questi prodotti è quello di prevenire la decolorazione del capello.

Come prevenire un’ustione al cuoio capelluto

Come prevenire un'ustione al cuoio capelluto 

Nel caso della testa, è soprattutto della pelle che bisogna preoccuparsi. Un’ustione grave o ripetuta al cuoio capelluto, ad esempio, può stressare la pelle e avere l’effetto di non far ricrescere alcuni capelli. Ad alcune persone capita spesso di bruciarsi la pelle della “riga”, che in termini tecnici si chiama scriminatura, è per questo che Elena Accorsi consiglia di usare degli spray protettivi invisibili che rilasciano una polvere leggera simile a quella dei deodoranti o degli shampoo secchi. Vengono spruzzati per proteggere la pelle della testa senza avere l’effetto di ungere o impiastricciare i capelli.

Gli spray più adatti riportano la dicitura “invisible” o “dry” e hanno confezioni simili a quelle dei deodoranti secchi. I prodotti migliori più utilizzati sono, per esempio, quello di Garnier Ambre Solaire che ha protezione 50+ e costa 8 euro e quello di La Roche Posay sempre con protezione 50+ costa 17 euro. Entrambi si possono usare anche sul resto del corpo. Infine anche la maschera di Nashi Argan, o quella del marchio Moroccan Oil, sono molto acquistate.

Spray solari per capelli

I migliori spray solari a cui non rinunciare per l’estate

unghie confetti

Unghie confetti: cosa sono e come si realizzano